Skip to content

Come scegliere la tariffa migliore?

Come fare per… › Come scegliere la tariffa migliore?

Da Luglio 2016 è possibile scegliere tra due tariffe quella più consona al tuo profilo di consumi.

Ma come capire quale è la più adatta a te?

Abbiamo pensato di mettere a disposizione uno strumento per aiutare ad orientarsi nella scelta.

Per qualsiasi dubbio i nostri Sportelli sono a tua disposizione per rispondere alle domande e consigliarti.

La tariffa applicata normalmente ai contratti è la “standard”. Nel caso tu voglia optare per la “Consumo Minimo” è sufficiente compilare, sottoscrivere e consegnare l’apposito modulo che trovi di seguito o presso i nostri sportelli.

La scelta della tariffa potrà essere rivista da parte tua, alla luce di mutate esigenze o diverse modalità di fruizione del servizio, fino al massimo di 1 (una) volta l’anno.

Modulo richiesta consumo minimo 93.9 KB - Scarica l'allegato

La tariffa Standard

La tariffa “STANDARD” è costituita da una parte fissa – proporzionale alla potenza contrattuale – e da una parte variabile – proporzionale all’energia prelevata – Sulla parte variabile viene riconosciuto uno sconto minimo del 13% sul corrispettivo energia di cui alla Tabella D fino al 30/09/2017;

Si fa presente che tale tariffa è particolarmente consigliata ai clienti aventi consumi elevati (ad es. strutture ricettive, strutture pubbliche, domestico residenziale non dotato di sistemi di riscaldamento addizionali ecc…)

La tariffa Consumo minimo

La tariffa “CONSUMO MINIMO” invece non ha quote fisse e prevede uno sconto minimo del 4% sul corrispettivo energia di cui alla Tabella D fino al 30/09/2017.

Si fa presente che tale tariffa è particolarmente consigliata ai clienti aventi consumi limitati (domestico non residenziale, domestico residenziale dotato di sistemi di riscaldamento addizionali, strutture commerciali operanti per brevi periodi ecc...)